Molto spesso, girando per Milano, vedo persone che giocano al lancio della pallina con il proprio cane; si divertono molto a lanciare la palla e a farsela riportare.
Un giorno ho chiesto a una di queste persone come mai, alle 6:30 del mattino, stesse facendo correre in questo modo il suo amico a quattro zampe. La risposta è stata
“Oggi non posso tornare a pranzo, quindi ho bisogno che si stanchi!”.
Li per li la cosa mi  ha fatto molto piacere tant’è che ho pensato finalmente di aver trovato qualcuno che ama il suo cane e rispetta i suoi bisogni. Ma poi mi è venuta una nuova domanda “perché usa proprio la pallina per stancarlo?”. La risposta è stata “beh che altro puoi fare con lui?”.

Ecco allora che mi è venuto in mente di scrivere questo post.

Oggi giorno le attività che si possono fare insieme al proprio cane sono molteplici e di seguito ve ne elenco alcuni:

Il riporto della pallina: benchè sia proprio questo il gioco che ha scatenato il mio post, non mi sento assolutamente di minimizzarlo. Anzi è sicuramente un gioco che, se fatto nella maniera corretta, aiuta la relazione, insegna al cane a non essere possessivo con gli oggetti (infatti deve lasciare ciò che gli piace per poter continuare a giocare) e gli fa fare movimento.

Comandi base: i comandi che vengono insegnati per la gestione quotidiana del cane (seduto, terra, richiamo, ecc…). Questi comandi sono visti come lavoro da noi bipedi, ma il cane li può vedere come un’ottima attività e uno splendido gioco! In più l’attività cerebrale che il cane mette in atto lo stanca maggiormente rispetto al correre meccanicamente dietro a una pallina (che lo stanca più fisicamente).

Utilizzo dell’ambiente: ormai tutti i campi in cui portiamo i nostri amici hanno panchine, alberi o anche solo pali. Impariamo a sfruttare ciò che l’ambiente (urbano o meno) ci mette a disposizione. Per esempio potremmo insegnare lo slalom tra gli alberi o tra i pali della luce. Oppure sfruttare una panchina per poter far prendere sicurezza al cane.

Questi sono solo alcuni esempi di attività che noi possiamo fare con il nostro cane. Non bisogna “fossilizzarsi” sul gioco più facile, ne rendere il cane “dipendente” dalla pallina. Creiamo aspettativa nel nostro fedele amico, e sono certo che vi stupirà ogni giorno!

a cura di Stefano Crippa educatore cinofilo - Dog's heart - http://www.nelcuoredelcane.it/
Il Labrador Retriever
Strumenti e attrezzature per la toelettatura del cane
Il cane e la sua posizione nello spazio